CANTUCCINI NOCCIOLE E CIOCCOLATO

Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

Evoluzioni di un biscotto classico…il Cantuccino.

5,60

2 disponibili (ordinabile)

Aggiungi alla lista dei desideri
Aggiungi alla lista dei desideri

Descrizione

I CANTUCCINI NOCCIOLE E CIOCCOLATO sono un ottimo dessert sia accompagnati da un bicchiere di vin santo o vino passito, ma anche semplicemente gustati da soli.

L’antico biscottificio Mattei di Prato, con la linea Deseo, presenta una rivisitazione delle classiche ricette del biscottificio azzardando in nuovi accostamenti di sapori e giocando a volte  anche con la fusion autoctono-esotico. Il tutto avviene, però, nel rispetto della tradizione.

Fantasie cromatiche di ingredienti, aromi e profumi, visibili già dalle vivaci confezioni, questa proposta è la variante prodotta con Nocciole Piemonte IGP e Cioccolato fondente Extra: buoni, croccanti e delicati.

Ingredienti: farina di grano tenero, zucchero, uova, nocciole 20%, cioccolato extra fondente 8% (fave di cacao, zucchero, burro di cacao), cacao in polvere, burro.

Formato: 150 g.

Informazioni aggiuntive

STILE

Evoluzioni di un biscotto classico…il Cantuccino.

FORMATO

150G

Curiosità

Anche per Marcella, Elisabetta, Francesco e Letizia, la terza generazione della famiglia Pandolfini (Antico Biscottificio Mattei), il senso (e la responsabilità) della tradizione sono valori fondamentali; e per questo nel 2001 è stata creata Deseo.

Se Mattei è la tradizione, Deseo è l’innovazione; come dice Francesco: “è la naturale evoluzione delle cose”.

Le linee guida della produzione Deseo sono le stesse del Biscottificio Antonio Mattei: eccellenza degli ingredienti di base, aromi solo naturali, cotture tradizionali: ma con prodotti e gusti nuovi, packaging raffinato e moderno,  sperimentazione continua.

Consigli

Ideali abbinati a vini dolci da dessert come Aleatico, Porto o Marsala, ottimi anche per una colazione energetica.

Info Produttore

Nel 1858 l’Italia era ancora una “mera espressione geografica”, come aveva detto Metternich trenta anni prima; la Toscana era un Granducato retto da Leopoldo II – ancora per poco tempo – e si stava preparando la seconda guerra di Indipendenza contro l’Austria. Ed a Prato, in Via Ricasoli 22, Antonio Mattei apriva il suo Biscottificio con rivendita, e iniziava a sfornare un biscotto secco alle mandorle, una sua ricetta, che sarebbe diventato il Biscotto tradizionale di Prato. E iniziava così la storia di un legame fortissimo, che chi non è pratese difficilmente può capire, tra il Biscottificio e la Città. Da più di un secolo e mezzo non è domenica davvero, o “festa” nelle case di Prato senza i cantuccini nel Sacchetto Blu, o uno degli altri buoni prodotti che sforniamo, tutti ormai profondamente inseriti nella tradizione gastronomica italiana. Perchè la fama dei prodotti Mattei inziò presto a diffondersi oltre i confini cittadini e regionali: la medaglia di merito nel 1861 all’Esposizione Italiana, la menzione speciale all’Esposizione Universale di Parigi nel 1867. Oltre all’Artusi, i Biscotti di Prato hanno avuto fan illustri: Malaparte, Ardengo Soffici, Sem Benelli, Hermann Hesse; ed i Presidenti Carlo Azeglio Ciampi e Bill Clinton. Nel 1908 l’attività passò ad Ernesto Pandolfini, che lavorava da tempo al Biscottificio e che continuò sulla stessa linea di alta qualità e creatività del fondatore. Ernesto ideò e sviluppò nuovi prodotti, come il Filone candito, i Brutti Buoni, il Biscotto della Salute; che oggi sono dei classici, rigorosamente disciplinati nella ricettazione e nelle cotture quasi quanto il Biscotto di Prato.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CANTUCCINI NOCCIOLE E CIOCCOLATO”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *